Forum: Esperto in fiori e piante



Torna all'indice del forum dell'angolo ligure

Discussione iniziata domenica 15 marzo 2015



Pietro
-
Utente de langololigure.it
Registrato dal
Messaggi 0

Come migliorare la produzione del mio orto



Buonasera a tutti gli utenti del forum e in particolare a Fabio, il quale è sempre attento, con i suoi consigli, ad aiutare noi semplici appassionati dal pollice verde.

Questa mattina, complice l'ottima condizione meteorologica delle ultime settimane, ho piantato un po' di cose nel mio piccolo orto dietro casa. Basilico, cipolle, carote, rapanelli, meloni, erba cipollina, lattuga, e poi un po' di fiori per mia moglie, se non dimentico nulla.

A parte che, manco a dirlo, ora verrà giù una bella ramazzata d'acqua. Comunque, qualcuno ha qualche dritta da darmi per ottenere i massimi risultati da ciò che ho seminato? Ad esempio, oltre all'abbondante acqua e al tanto sole, come più volte ribadito nel forum, c'è altro che dovrei considerare per massimizzare il mio raccolto?

Ciao e grazie a tutti!!!! - inserito da Pietro (Rozzano (Mi))





Risposta inserita martedì 17 marzo 2015 alle 21:12:29



Fabio
Sori - Genova
Utente de langololigure.it
Registrato dal 14/07/2008
Messaggi 76
Grazie per i complimenti Pietro. Spero sempre che quello che scrivo possa arrivare ed essere utile a tutti.
Da quello che hai scritto direi che hai seminato parecchie cose, e se verrà tutto avrai una bella scorta e tanto lavoro da fare.
Anzitutto ci tengo a dirti che, secondo me, alcune varietà che hai scritto, sono da seminare un po' più avanti.
A meno che tu non le abbia seminate in "letto caldo" o atmosfera protetta. In serra o al riparo, per farla più semplice.
Basilico, meloni e lattuga, infatti, se seminati all'aperto, anche qui da me in Liguria, non hanno ancora il clima favorevole per lo sviluppo.
Soprattutto la sera, le temperature sono ancora un tantino sotto la media per questo tipo di colture.
Ti allego un link che rimanda ad una tabella, abbastanza ben fatta, dove, oltre al periodo di semina, specificano anche il tipo di semina, e la coltura.
Eccolo: http://www.foursementi.it/calortaggi.asp
All'interno dello stesso, dovresti trovare anche le specie floricole, così da far contenta anche la tua dolce metà.
Come hai specificato tu, essenziali sono sole ed acqua. Ma anche un'adeguata concimazione, che deve essere di pronta assimilazione per basilico, raopanelli e lattughe.
Mentre per il resto andrà bene un concime a più lunga cessione. Per questo ti consiglierei nel primo caso pollina pellettata, ed attenzione alle dosi.
Mentre nel secondo caso potrebbe essere utile un mix al 50% di cornunghia e cuoio pellettato.
Ricordati di diradare basilico, meloni, lattuga ed erba cipollina in caso dovessero essere troppo fitte le piantine nel semenzaio.
Questo per evitare competizione tra loro, con il rischio di vederne morire alcune.
Sono comunque sempre a disposizione per ogni ulteriore chiarimento o delucidazione.
Buona lavoro e torna a trovarci presto.


Risposta inserita mercoledì 18 marzo 2015 alle 21:16:03



Pietro
Rozzano (Mi)
Utente de langololigure.it
Registrato dal 17/12/2012
Messaggi 7
Buonasera Fabio,

sicuramente, per quanto mi riguarda, quello che scrivi in questo forum è sempre utile!

Ho guardato il link che hai postato: davvero interessante. Effettivamente ho sbagliato i tempi di alcune cose, mentre altre mi sembrano azzecatissime!

Bene, nel frattempo, in questi ultimi due giorni sono iniziate a spuntare le prime piantine di basilico: sono molto contento

L'unico dubbio che ho sulla sera è se il problema sia il freddo o l'unidità?

Comunque grazie mille per quanto hai scritto.

Saluti



Risposta inserita giovedì 19 marzo 2015 alle 21:15:11



Fabio
Sori - Genova
Utente de langololigure.it
Registrato dal 14/07/2008
Messaggi 76
Ciao. Il problema, per quanto riguarda il basilico, potrebbe essere il freddo. Posandosi sulle foglie, ne ferma lo sviluppo e la pianta tende a "nanizzarsi". Praticamente non cresce più, e l'unica soluzione è quella di buttare tutto e riseminare.
Per questo sarebbe utile una protezione, anche solo nelle ore notturne, ovvero quando passa il sole e fino al mattino.
Facci sapere gli sviluppi.


Risposta inserita venerdì 20 marzo 2015 alle 23:57:06



Pietro
Rozzano (Mi)
Utente de langololigure.it
Registrato dal 17/12/2012
Messaggi 7
Ancora buonasera Fabio!

Grazie molte per il chiarimento sulla nanizzazione del basilico, non avevo idea di quali potessero essere le conseguenze del freddo. Certo, sarebbe seccante dover buttar via tutto e rifare da capo.

Seguirò sicuramente il tuo consiglio più volte ribadito nel forum di coprire le piantine nelle ore più fredde della notte.

Intanto ho un aggiornamento sul mio seminato: questa sera ho visto le prime piantine di carote.

Ciao, ancora grazie e al prossimo consiglio.







Promuovi la tua attività in internet su L'Angolo Ligure!

CLICCA QUI

puoi registrarti gratis e pubblicare subito le tue offerte promo
In questo sito potrebbero essere utilizzati cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di questi cookie. CHIUDI - LEGGI DI PIÙ