Trova promozioni

Esposizioni e mostre d'arte in Liguria

Mostra visitabile fino a giovedì 15 agosto 2019

Traditur a Dolceacqua

Guarda questa foto sulla mostra  a DolceacquaA Dolceacqua, fino a giovedì 15 agosto 2019, Traditur.

Traditur: presso il Castello Doria. Tra le opere di Claude Monet, "Traditur" di Flavia Bigi

Dalle Alpi agli Appennini liguri si sviluppa - dal 20 luglio al 15 agosto e dal 20 agosto al 26 settembre - un confronto tra arte contemporanea e tradizione pittorica antica sul tema del "tradimento" per scoprire il lato oscuro della memoria e della storia: quello dei tradimenti e dei travisamenti. Stellanello, Camporosso, Isolabona, Dolceacqua, Finale Ligure, Montebruno, San Sebastiano Curone, Garbagna e Ottone sono i borghi che hanno aderito al programma dell'Associazione Genius Loci Floridi Doria Pamphilj per la valorizzazione e la promozione del territorio e del patrimonio storico e culturale dei luoghi legati alle famiglie Floridi Doria Pamphilj attraverso l'arte e la musica.
Il tema scelto per la prima esposizione itinerante che lega i nove luoghi è, appunto, il tradimento. Flavia Bigi - l'artista che vive e lavora fra Roma e Parigi ha scelto di indagarlo attraverso un progetto dal titolo eloquente: "Traditur", dove il gioco dei dadi incarna l'incertezza del destino umano in un universo esatto e matematico. Come la storia di una casata è legata a una serie di alleanze e tradimenti spesso imprevedibili, così i grandi dadi in marmo nero e bianco che recano incisi i simboli ispirati agli stemmi araldici delle famiglie coinvolte, si interfacciano e si confrontano in accostamenti inaspettati, suggerendo un intricato sistema di rimandi e collegamenti. L'opera, che ha vinto la seconda edizione del Premio "Memorie#" per l'arte contemporanea, indetto dal Trust Floridi Doria Pamphilj, sarà esposta al Castello Doria di Dolceacqua dal 21 luglio al 15 agosto, per poi approdare, in un confronto con la tradizione pittorica antica della mostra "Memorie#Tradimenti", ai Chiostri di Santa Caterina, nel più importante complesso monumentale di Finalborgo, dal 20 al 28 agosto e, infine, all'Archivio Pittor Giani di San Sebastiano Curone dal 30 agosto al 26 settembre.

TRADITUR
Il gioco dei dadi è, fin dal giorno della sua invenzione, simbolo dell'alea e quindi della sorte, che può prendere strade inattese nonostante la buona volontà o l'abilità dei giocatori. L'uomo si è sempre confrontato con questo tipo di dialettica: la pianificazione e la strategia da una parte e l'imprevisto e l'incerto dall'altra. Nel progetto "Traditur" di Flavia Bigi i due dadi in marmo nero e bianco possono comporre uno schieramento tattico, come negli scacchi, oppure una disposizione casuale, secondo la lettura che si voglia dare ai singoli eventi. Gli animali e i simboli incisi sui dadi sono estratti dagli stemmi nobiliari delle casate con cui le famiglie Floridi, Doria e Pamphilj si sono confrontate nel corso dei secoli, con cui hanno stretto alleanze o dalle quali sono state eventualmente tradite. Il marmo, materiale nobile con cui le casate valorose e aristocratiche hanno decorato palazzi e ville, incarna metaforicamente la certezza della sopravvivenza dei principi nobili e la necessità che la verità resti scolpita.
"Traditur" di Flavia Bigi è l'opera vincitrice della seconda edizione del premio Memorie# indetto dal Trust Floridi Doria Pamphilj, in collaborazione con la Fondazione Santa Francesca Romana, la Quattroventi srl e Lucia Viscio, con l'obiettivo di ripercorrere il passato della famiglia Floridi Doria Pamphilj coniugando la tradizione storica con l'innovazione dell'arte contemporanea.
Flavia Bigi è nata a Siena nel 1965, ma ha studiato in varie parti del mondo, fra cui New York, Parigi e Roma. Interessata a varie discipline, ha un approccio antropologico e filosofico dell'arte contemporanea. Da queste discipline scaturiscono i progetti-indagine che l'artista disegna prima come idee e che sviluppa poi in installazioni, tramite l'uso di diversi medium. Il suo interesse principale è volto a rintracciare il punto d'incontro tra la perfezione astratta della geometria, intesa come strumento di misurazione delle azioni umane e la meraviglia dell'incommensurabilità della natura dell'uomo. Ha esposto in Italia e all'estero in mostre personali a New York, Parigi, Palermo, Zilina (Slovacchia) e collettive in musei e fiere internazionali in Austria, Slovacchia, Svizzera, Finlandia, Italia, Francia, Stati Uniti. Vive e lavora a Roma e Parigi.

L'ASSOCIAZIONE GENIUS LOCI FLORIDI DORIA PAMPHILJ
L'unione, la valorizzazione e la promozione dei luoghi legati alle famiglie Floridi Doria Pamphilj sul piano storico, culturale e turistico è l'obiettivo della neo-costituita Associazione Genius Loci Floridi Doria Pamphilj. Può essere considerato sito storico Floridi Doria Pamphilj qualsiasi luogo che abbia una storia in comune con quella delle famiglie Floridi, Doria e Pamphilj e che testimoni legami stretti con la loro cultura.
Da nord a sud, dalla Liguria alla Calabria, la storia delle famiglie si snoda in più di 100 piccoli comuni italiani e in alcune grandi città, come Roma, Napoli, Venezia e Genova, anche se l'ambizione rimane quella di creare una rete tra i piccoli comuni che non hanno i mezzi, da soli, per promuoversi e valorizzarsi e rischiano di perdere la propria identità in termini di cultura ma anche di patrimonio. I soci sono i Comuni, ma anche le associazioni culturali, le parrocchie, le aziende e le persone fisiche che condividono con l'associazione gli stessi valori ed ideali.
I fondatori dell'Associazione Genius Loci Floridi Doria Pamphilj sono Donna Gesine Pogson Doria Pamphilj e Don Massimiliano Floridi. Il presidente è Fulvio Gazzola.

L'ingresso a tutti gli eventi è libero

www.trustfdp.it

Dove: Dolceacqua
Da: domenica 21 luglio 2019
A: giovedì 15 agosto 2019

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle mostre visitabili a Dolceacqua

*La presente mostra è stata pubblicata a scopo informativo. Le manifestazioni, le date, i luoghi risultano comunicati dagli organizzatori delle singole iniziative. Langololigure.it non si assume responsabilità alcuna per ogni eventuale cambiamento degli eventi e delle date riportati non comunicati dagli organizzatori.

Indietro

Mostre Dolceacqua esposizioni Dolceacqua estemporanee Dolceacqua Mostre personali Dolceacqua Mostre fotografiche Dolceacqua Mostre di ceramica Dolceacqua

Previsioni meteo a Dolceacqua






Contenuti sponsorizzati

Se hai deciso di trascorrere un periodo di vacanza a Dolceacqua, più o meno lungo, è molto probabile che ti interessi sapere a quali mostre poter assistere a Dolceacqua. Poichè la buona riuscita di una vacanza dipende anche dal tipo di esposizioni d'arte che è possibile trovare nell'area di visita, ti diamo la possibilità di prendere visione delle mostre fotografiche visibili a Dolceacqua. Ti consigliamo quindi di cliccare sulla mostra di ceramica a Dolceacqua per visionarne i dettagli. La sezione mostre ed espozioni d'arte a Dolceacqua è in continuo aggiornamento, quindi tutto ciò che non trovi adesso potrebbe essere presente la prossima volta che tornerai a farci visita.

In questo sito potrebbero essere utilizzati cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di questi cookie. CHIUDI - LEGGI DI PIÙ