Trova promozioni

Compagnie teatrali della Liguria

Compagnia teatrale Commedia

Teatro dell'Archivolto CommediaSito ufficiale Teatro dell'Archivolto

Guarda questa foto di Teatro dell'ArchivoltoGenere musicale: Commedia
Formazione - Direzione: Pina Rando; Direzione artistica: Giorgio Gallione; Teatro ragazzi ed educazione al teatro: Giorgio Scaramuzzino; Consulente artistico/ organizzativo: Mauro Diazzi; Direzione tecnica: Pietro Ferrarsi; Organizzazione tecnica: Simona Rigamonti; Responsabile sale: Roberto Bellinazzi; Elettricisti: Aldo Mantovani - Stefano Monni; Macchinisti: Fabrizio De Sanctis - Maurizio Mastorchio; Biglietteria: Clotilde Tosa - Antonella Marengo - Valentina Pinna; Logistica: Roberto Bellinazzi - Francesco Del Canto; Addetta alla manutenzione: Cristina Serventi; Relazioni pubbliche: Stefania Opisso; Ufficio stampa: Danilo Di Termini; Segreteria generale: Giovanna Gosio - Valentina Mossetti; Ufficio teatro ragazzi: Clotilde Tosa - Monica Fondacaro - Laura Rossi; Promozione: Andrea Casella - Nadia Camporesi - Francesca Minucciani; Contabilità: Paolo Berruti - Patrizia Carvelli - Mina D'Amico; Segreteria: Laura Rossi - Carola Zumino; Grafica: Emanuela Delle piane - Simona Picciotto

Il Teatro dell'Archivolto è attivo a Genova dal 1986 e fin dai suoi esordi opera nel settore del Teatro Comico e Musicale e nel settore del Teatro Ragazzi. Un indirizzo artistico, drammaturgico e stilistico assolutamente originale rivolto all'inseguimento di nuovi territori e nuove forme di espressione teatrale con spettacoli scritti o ispirati ad autori come Benni, Serra, Pennac, Altan, Ian McEwan, Bukowski, Piazzolla, Fellini, Hugo Pratt, De André. Registi stabili della compagnia sono Giorgio Gallione e Giorgio Scaramuzzino mentre fra gli attori che partecipano agli spettacoli dell'Archivolto ricordiamo Claudio Bisio, Alessandro Haber, Maurizio Cropzza, Angela Finocchiaro, Eugemnio Allegri.
Nel 2004 è stato riconosciuto dal Dipartimento dello spettacolo Teatro Stabile Privato.
Dal 1997, dopo una lunga opera di restauro ha restituito alla città il Teatro Gustavo Modena, vero gioiello architettonico e unica sala ottocentesca di Genova; quattro anni dopo è stata la volta della Sala Mercato, ricavata dalla ristrutturazione del prospiciente ex Mercato Comunale, nuovo spazio modulabile, trasformabile che arricchisce e completa una struttura che ha pochi eguali in Italia.

Giorgio Gallione - Regista e drammaturgo, dal 1986 è anche il direttore artistico del Teatro dell'Archivolto di Genova. Ha insegnato recitazione alla scuola del Teatro Stabile di Genova e ha collaborato, tra gli altri, con Otomar Krejca, Terry Hands, Elio Petri. La sua prima regia è Il matrimonio da Brecht e Valentin (1981); con Angeli e soli, ispirato all'opera di Italo Calvino, ha vinto il Biglietto d'oro AGIS 1990. Collabora con scrittori e drammaturghi come Stefano Benni, Daniel Pennac, Francesco Tullio Altan e Michele Serra. Ha diretto attori come Angela Finocchiaro, Claudio Bisio, Sabina Guzzanti, Alessandro Haber, Eugenio Allegri, Giuseppe Cederna, Gioele Dix, Milva, Lina Sastri, Elisabetta Pozzi, David Riondino, i Broncoviz (Maurizio Crozza, Carla Signoris, Ugo Dighero, Marcello Cesena e Mauro Pirovano).
Tra le sue regie più recenti si segnalano La Buona Novella di Fabrizio De André (2000), La storia di Onehand Jack di Stefano Benni coprodotto dall'Archivolto con La Biennale Teatro di Venezia (2001), Cirano di Marco Tutino (2002) per il Teatro dell'Opera di Metz, L'Inventore di sogni e L'uomo dell'armadio, entrambi da Ian McEwan (2002); nel novembre 2002 ha debuttato Corto Maltese, opera balletto con Gioele Dix e le musiche originali di Paolo Conte. Nel 2003 ha diretto Alessandro Haber in Bukowski, Un tram che si chiama desiderio di Andre Previn per il Teatro Regio di Torino e Vita, una partitura inedita di Marco Tutino per il Teatro della Scala e I bambini sono di sinistra con Claudio Bisio. Nel 2004 ha messo in scena Ognuno è libero con Maurizio Crozza.
Come regista ha messo in scena produzioni del Teatro Stabile di Genova, del Filodrammatici di Milano, del Teatro della Tosse di Genova, del Teatro Due di Parma, e si è occupato del coordinamento di Allacciate le cinture si sicurezza del trio Lopez - Marchesini - Solenghi e dello spettacolo/concerto Guarda che Luna!, omaggio a Fred Buscaglione con Banda Osiris, Gianmaria Testa, Enrico Rava e Stefano Bollani. Per Giuseppe Cederna ha diretto La febbre di Shawn, per Sabina Guzzanti ha curato la regia di Reperto Raiot (2004).
In campo lirico, particolarmente attento alla musica del Novecento, da Bernstein a Rota, da Weill a Glass, ha firmato spettacoli per il Regio di Torino, l'Arena di Verona, il Regio di Parma, il Teatro Carlo Felice di Genova e molti altri. Ha curato la regia de I quattro rusteghi di Wolf - Ferrari, L'amico Fritz di Mascagni, La visita meravigliosa di Nino Rota, Candide di Bernstein, Don Procopio di Bizet, La rondine di Puccini, Street scene di Kurt Weill, Il gatto con gli stivali di Marco Tutino, Nella colonia penale di Philip Glass, il Barbiere di Siviglia di Rossini, Tamerlano di Handel, Dinorah di Meyerbeer, l'opera balletto Dylan Dog di Marco Tutino all'Arena di Verona.

Pina Rando - Pina Rando è genovese e ha cinquantun anni. Dopo aver lavorato per alcuni anni nel campo dell'editoria, si avvicina al teatro un po' per gioco e un po' per curiosità e, in breve tempo, si rende conto di aver trovato una nuova strada professionale. Entra quindi a far parte come organizzatrice del nascente Teatro dell'Archivolto (1980). Nel 1982 la sede originale dell'Archivolto viene chiusa ma la compagnia continua la propria attività rivolgendola, in particolare, alle produzioni di Teatro Ragazzi fino a quando, nel 1985, il gruppo si scioglie.
Nel 1986 Pina Rando e Giorgio Gallione - entrambi ricchi di esperienze professionali diverse ma che in qualche modo potevano completarsi - decidono di dar vita a un nuovo organismo teatrale rifondando l'Archivolto che, a partire da quel momento, si differenzierà nel tipo e nello stile delle produzioni del gruppo originale. Pina Rando ne è organizzatrice e amministratrice, Giorgio Gallione direttore artistico e regista stabile.
Compagni di viaggio di questa nuova avventura sono stati Marcello Cesena, Maurizio Crozza, Ugo Dighero, Mauro Pirovano, Carla Signoris (divenuti più tardi Broncoviz), Giorgio Scaramuzzino, Gabriella Picciau, Paolo Silvestri e Valeria Campo, coadiuvati da uno staff organizzativo e tecnico.
Se è difficile riassumere con poche parole quale debba essere la caratteristica principale di un responsabile organizzativo di una compagnia teatrale, forse possono darne un'idea le cifre di questi anni di lavoro : 61 spettacoli prodotti di cui 32 per il pubblico serale e 29 per il Teatro Ragazzi ; più di 10 convegni organizzati ; molti Festival estivi (Portovenere, 3 edizioni ; Intervallo a Teatro, 2 edizioni ; Festexpò, 3 edizioni), più la partecipazione ad alcuni tra i più importanti Festival nazionali e internazionali (Parigi, Salisburgo, Venezuela, Australia, ecc.).
Ma amministrare non comporta solo il compito di far quadrare i conti, anche se il Teatro, come ogni azienda, richiede impegno e versatilità anche in questo campo. Quindi, con giusta dose di entusiasmo e un pizzico di spregiudicatezza, l'Archivolto ha saputo crearsi nel tempo, grazie anche alla caparbietà e alla tenacia di Pina Rando - in questo sempre affiancata da Giorgio Gallione - una propria identità a livello nazionale confermandosi come una delle compagini artistiche tra le più originali e inventive del panorama teatrale italiano.
Nel 1997 l'Archivolto, dopo una lunga opera di restauro che lo ha visto impegnato come responsabile dei lavori e come finanziatore dell'operazione, ha restituito alla città il Teatro Comunale Gustavo Modena (un vero gioiello architettonico e unica sala ottocentesca di Genova) seguendo ogni fase del restauro, incoraggiato le aziende private a prendere parte all'impresa e a collaborare col gruppo genovese affinché il Modena diventasse un polo d'attrazione culturale per tutta la città; nel 2001 è stata la volta della Sala Mercato, edificio affiancato al teatro, ricavato dalla ristrutturazione dell'ex Mercato Comunale nuovo spazio per spettacoli, laboratori e incontri, un luogo modulabile, trasformabile che arricchisce e completa una struttura che ha pochi eguali in Italia.

Giorgio Scaramuzzino - E' nato ad Altare (SV) nel 1959. Diplomatosi alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, dal 1987 entra a far parte del Teatro dell'Archivolto di Genova dove attualmente è responsabile organizzativo del Settore Scuola ed Educazione Teatrale.
Alterna l'attività di attore e regista con quella di autore teatrale, scrittore di saggi e di storie per bambini.
Attore istrionico e completo ha riscosso un notevole successo con la riduzione teatrale di Come un romanzo di Daniel Pennac. Tra gli spettacoli a cui ha partecipato ricordiamo Il Mare in un imbuto, Snaporaz Fellini, Pinocchia. A settembre 2001 ha presentato in anteprima al Festival della letteratura di Mantova Tango e Buenos Aires, spettacolo di poesie, racconti, musiche e storie del tango ideato e realizzato con Ernesto Franco e Paolo Collo e riproposto in stagione a Genova, al Teatro dell'Archivolto.
La sua voce ha raccontato, nell'audiolibro di 7 cassette appena pubblicate da Magazzini Salani, Harry Potter e la pietra filosofale, le storie del mago/ragazzino più famoso del mondo.
Da regista ha curato lo spettacolo Il razzismo spiegato a Lucia liberamente ispirato al libro di Tahar Ben Jelloun e nel 2000 la drammaturgia e la regia dello spettacolo/omaggio su Roald Dahl, Matilda e gli adulti cattivi; nella stagione 2002 ha diretto Augusta Gori ne La casa di Augusta e ha ideato e realizzato lo spettacolo Abbecedario.
Nel 2003 ha diretto lo spettacolo Pimpa sogni d'oro, fiaba in musica di Francesco Tullio Altan.

Sito internet: //www.archivolto.it

Spettacoli di Teatro dell'Archivolto pubblicati sull'Angolo Ligure

  • Clicca qui per leggere il testo dello spettacolo Abbecedario

  • (Lo spettacolo teatrale è inedito o autoprodotto ed è inserito previa autorizzazione scritta degli autori)

    Commenti su Teatro dell'Archivolto inseriti dagli utenti

    Mike
    Tempo fa mi è capitato di vedere un loro spettacolo a Genova: non sono male :)
    24/06/2013 - 05:13:49

    Leggi tutti i commenti inseriti fin'ora e, se ti va, esprimi la tua opinione sulla compagnia teatrale Teatro dell'Archivolto

    Guarda questa foto di Teatro dell'ArchivoltoGuarda questa foto di Teatro dell'Archivolto

    Indietro



    Contenuti sponsorizzati

    Se hai deciso di trascorrere un periodo di vacanza in Liguria, più o meno lungo, è molto probabile che ti interessi sapere quali compagnie teatrali Commedia liguria potrai trovare nella città che deciderai visitare della Liguria. Poichè la buona riuscita di una vacanza dipende anche dal tipo di compagnia teatrale Commedia genova spettacoli che è possibile trovare nell'area di visita, ti diamo la possibilità di prendere visione della compagnia teatrale Commedia cruciverba presente in Liguria e registrata nel nostro portale. Ti consigliamo quindi di cliccare sui teatri Commedia liguria di tuo interesse per visionare l'elenco delle associazioni teatrali Commedia della Liguria. La sezione dei gruppi teatrali Commedia liguri della Liguria è in continuo aggiornamento, quindi tutto ciò che non trovi adesso potrebbe essere presente la prossima volta che tornerai a farci visita.

    In questo sito potrebbero essere utilizzati cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di questi cookie. CHIUDI - LEGGI DI PIÙ