Appalti pubblici e bandi di gara in Liguria


Concessione servizi socio assistenziali a Mezzanego, scade il 12/07/2018


A Mezzanego, giovedì 12 luglio 2018 ultimo termine per partecipare all'appalto, Concessione servizi socio assistenziali.

BANDO DI GARA

PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL'ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI DA EROGARE NELL'AMBITO DELLA GESTIONE DELLA RESIDENZA PROTETTA PER ANZIANI DENOMINATA COMUNITA' ALLOGGIO "LA MADONNINA" SITA IN COMUNE DI MEZZANEGO, VIA CAP. GANDOLFO 203

CODICE CIG 7506004672
CODICE NUTS IT 010034

Stazione Appaltante: Centrale Unica di Committenza dell'unione Le Valli dell'Entella per conto del Comune di Mezzanego (GE)
Indirizzo: Via Cap. Gandolfo 115 16046 Mezzanego (GE) - telefono 0185 336085 fax 0185 336398 PEC: comunemezzanego@pec.it;
Responsabile del procedimento: Dott. Piero Lari - Segretario Comunale
Telefono: 0185 336085 (presente in Comune nella giornata di giovedì dalle ore 8,30 alle ore 12,00)
Fax: 0185336398 - e-mail: ragioneria@comunemezzanego.it
La documentazione di gara è disponibile gratuitamente presso gli uffici del responsabile del procedimento ed è visionabile e scaricabile dal sito internet del Comune di Mezzanego www.comunemezzanego.it nella sezione Bandi e Gare ed in quella Amministrazione Trasparente.

Oggetto dell'affidamento: servizi socio assistenziali presso la comunità alloggio "La Madonnina" da affidare in concessione per un triennio, mediante procedura aperta ai sensi dell'articolo 55 e 164, comma 2, del decreto legislativo 50/2016, in esecuzione della determinazione del Responsabile della C.U.C. in data 31/05/2018 numero 13.
Non è ammessa la sub concessione dei servizi a terzi

Valore complessivo della concessione: euro 1.422.000,00 di cui euro 10.000 euro per oneri per la sicurezza.

Tale valore è da considerare al netto dell'IVA.

Canone annuo di concessione posto a base di gara e oggetto di offerta in aumento da parte dei concorrenti euro 6.000,00, oltre IVA.

I concorrenti dovranno praticare un ribasso sul prezzo mensile da applicarsi agli ospiti residenti nel Comune di Mezzanego sul prezzo a base di gara di € 1.200,00 (escluso IVA se dovuta).

Categoria CPV: 85311100-3.
Durata del contratto: sei anni dalla data di inizio del servizio.
Il contratto è prorogabile, su richiesta del committente, per l'espletamento della nuova procedura di gara, fino ad un massimo di 12 mesi.

Non sono ammesse varianti da presentare in fase di offerta.

Luogo di esecuzione del servizio: Comune di Mezzanego via Cap. Gandolfo, 203 16046 Mezzanego (GE).

REQUISITI DI QUALIFICAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA E PROFESSIONALE

Le imprese concorrenti dovranno dimostrare il possesso dei seguenti requisiti di qualificazione ai sensi dell'articolo 83 del d.lgs. 50/2016:
a) fatturato medio annuo maturato negli ultimi tre esercizi finanziari non inferiore ad euro 711.000,00;
b) fatturato medio annuo maturato negli ultimi tre esercizi finanziari nel settore di attività oggetto della concessione non inferiore ad euro 474.000,00;
c) esecuzione nell'ultimo triennio di almeno un servizio analogo di importo non inferiore ad euro 711.000,00;


SOPRALLUOGO
Le imprese concorrenti, pena l'esclusione dalla gara, mediante il legale rappresentante o direttore tecnico, o altro dipendente a tempo indeterminato, munito di delega sottoscritta dal legale rappresentante, dovrà effettuare, obbligatoriamente, un sopralluogo presso la struttura ove saranno erogati i servizi, con accompagnamento da parte di incaricato della stazione appaltante, in una delle seguenti giornate: lunedì e giovedì mattina previo appuntamento da concordare con il responsabile del procedimento o suo delegato telefonando al numero 0185 336085.

Soggetti ammessi alla gara:
Potranno presentare offerta i soggetti di cui all'articolo 45 del decreto legislativo 50/2016 e s.m.i., nonché gli operatori economici di cui all'articolo 2 del DPCM 30 marzo 2001, ovvero imprese che intendono riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'articolo 48 dello stesso decreto, in possesso dei requisiti di qualificazione, come sopra indicati.
Si precisa che in caso di raggruppamento temporaneo di imprese, ai fini dell'ammissione alla gara, dovranno essere indicate le quote di partecipazione delle singole imprese al raggruppamento, precisando che le quote di partecipazione non dovranno essere superiori ai requisiti di qualificazione posseduti da ogni singola impresa facente parte del raggruppamento e prescritti per l'esecuzione del servizio.
I concorrenti non devono trovarsi in alcuna delle cause di esclusione di cui all'art. 80 del d. lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.

Sono escluse dalla partecipazione alla gara, ai sensi dell'articolo 80 del decreto legislativo 50/2016, gli operatori economici concorrenti che si trovino in una delle situazioni di controllo disciplinate dall'articolo 2359 del codice civile, tale che le rispettive offerte disgiunte, sulla base di univoci elementi, risultino essere di fatto provenienti e imputabili ad un unico centro decisionale, qualora ciò comporti il venir meno del principio di par condicio dei concorrenti e quello di segretezza delle offerte. Il concorrente, pertanto, deve formulare, autonomamente, la propria offerta.
E' fatto divieto ai concorrenti, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 48, comma 7, del decreto legislativo 50/2016, di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio di cui all'articolo 45, comma 1, lettere d), e) ed f) del decreto legislativo 150/2016, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora sia stata presentata offerta in raggruppamento temporaneo o consorzio.
I consorzi di cui all'articolo 45, comma 2, lettere b) e c), sono tenuti a indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorra; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara e, in caso di violazione del divieto, sono esclusi dalla gara sia il consorzio che il consorziato.

AVCpass
Si evidenzia che la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativi ed economico-finanziari per la partecipazione alla presente gara è acquisita presso la banca dati nazionale dei contratti pubblici e che la stazione appaltante verificherà il possesso dei requisiti di cui sopra esclusivamente attraverso il sistema AVCpass, reso disponibile dall'Autorità con la delibera attuativa n. 111 del 20/12/2012 e successiva integrazione in data 17 febbraio 2016 con deliberazione n. 157.
Conseguentemente tutti i soggetti interessati a partecipare alla presente procedura devono obbligatoriamente registrarsi al sistema AVCPASS accedendo all'apposito link sul portale dell'Autorità secondo le istruzioni ivi contenute, nonché acquisire il PASSOE di cui all'articolo 2, comma 3.2 della citata delibera da produrre in sede di partecipazione alla gara.
Il PASSOE dovrà essere prodotto da tutte le singole imprese facenti parte di un raggruppamento temporaneo o di un consorzio ordinario e dalle imprese per le quali il consorzio concorre nel caso di consorzi stabili o di consorzi di cooperative.

DOCUMENTAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA

I concorrenti per essere ammessi alla procedura aperta dovranno presentare la seguente documentazione:

1) DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO, allegato al presente bando, da riprodurre in carta semplice, singolarmente per ogni impresa, debitamente compilato e sottoscritto, corredato da copia di valido documento di identità del sottoscrittore.
Si prescrive che, nel caso di consorzi tra imprese artigiane o consorzi di cooperative di produzione e lavoro, ovvero di consorzi stabili, il documento dovrà essere compilato e prodotto anche dalle imprese esecutrici per conto delle quali il consorzio concorre.
In caso di RTI costituendo o di consorzi ordinari di concorrenti, il documento dovrà essere compilato e prodotto da tutti i componenti del RTI o del consorzio ordinario.
Si prescrive, infine, che tale modulo sia compilato anche dall'impresa ausiliaria, qualora il concorrente intenda qualificarsi ricorrendo all'istituto dell'avvalimento.
I consorzi stabili, di imprese artigiane o di cooperative di produzione e lavoro dovranno anche produrre, a pena di esclusione, sempre attraverso il suddetto documento, una dichiarazione che indichi per quali consorziati il consorzio concorre.
Si prescrive, infine, che in caso di RTI o di consorzio ordinario non ancora costituito, dovrà essere prodotta una dichiarazione sottoscritta da tutti i partecipanti al RTI o al consorzio, aggiuntiva rispetto a quanto indicato nell'ambito del DGUE, indicante l'impresa designata capogruppo, alla quale sarà conferito mandato speciale con rappresentanza, contenente l'impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente con riguardo ai raggruppamenti temporanei di concorrenti o ai consorzi ordinari, nonché indicanti le quote di partecipazione al raggruppamento e le prestazioni che saranno eseguite dalle imprese componenti tali raggruppamenti.
Tale dichiarazione potrà essere resa utilizzando l'apposito modulo per RTI, allegato al presente bando.
Tutte le dichiarazioni previste ai punti precedenti saranno rese ai sensi del DPR 445/2000 e dovranno essere accompagnate da copia di un valido documento di identità del sottoscrittore.
Si sottolinea che le dichiarazioni di cui al DGUE devono essere rese dal legale rappresentante delle imprese concorrenti anche in nome e per conto dei soggetti espressamente individuati dall'articolo 80, comma 3, del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.
In particolare tale dichiarazione dovrà riguardare:
a) titolare e/o direttore tecnico in caso di impresa individuale;
b) socio e/o direttore tecnico in caso di società in nome collettivo;
c) soci accomandatari e/o direttore tecnico in caso di società in accomandita semplice;
d) membri del consiglio di amministrazione cui sia stata conferita la legale rappresentanza, ivi compresi institori e procuratori generali, membri degli organi con poteri di direzione o vigilanza o soggetti muniti di poteri di rappresentanza, di direzione o di controllo, direttori tecnici, socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci;
e) soggetti titolari delle dette cariche nell'ambito delle imprese cedenti il ramo d'azienda o incorporate o fuse nell'ambito della società concorrente, in caso di cessioni d'azienda o di incorporazioni o fusioni societarie avvenute nell'ultimo anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara;
f) soggetti cessati dalle dette cariche nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara.

SOCCORSO ISTRUTTORIO
Ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 83, comma 9, del decreto legislativo 50/2016 e ss.mm.ii., la mancanza, l'incompletezza ed ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive di cui all'articolo 80, sopra richiamato, così come ogni altra irregolarità od omissione nella presentazione richiesta ai fini dell'ammissione alla gara ritenuta essenziale dalla stazione appaltante, con esclusione di quelle afferenti l'offerta tecnica e l'offerta economica, comporterà l'espletamento della procedura di soccorso istruttorio e il concorrente dovrà procedere all'integrazione o alla regolarizzazione delle dichiarazioni/documentazioni mancanti nel termine di dieci giorni che le sarà assegnato dalla stazione appaltante medesima.
In caso di inutile decorso del termine il concorrente è escluso dalla gara.

2) documentazione comprovante la prestazione della cauzione provvisoria prodotta in conformità a quanto stabilito dall'articolo 93 del decreto legislativo 50/2016
La garanzia dovrà essere di importo pari al 2% dell'importo posto a base della gara e quindi di euro 28.440,00, avere validità di almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta, contenere la previsione della rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, nonché essere operativa entro 15 dalla semplice richiesta scritta da parte della stazione appaltante, nonché prevedere la rinuncia espressa all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile.
Le imprese partecipanti alla gara, in possesso della certificazione del sistema di qualità ai sensi della norma UNI EN ISO 9001, rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000 o da analoghi organismi operanti nell'Unione Europea, nonché delle altre documentazioni previste dall'art. 93, comma 7, del decreto legislativo 50/2016,potranno presentare una cauzione di importo ridotto, nella misura prevista dal medesimo articolo; per fruire del beneficio le imprese concorrenti dovranno produrre copia della certificazione o della documentazione a comprova, a pena di esclusione dalla gara.
Nel caso di partecipazione alla gara di costituendo raggruppamento temporaneo di imprese, la cauzione provvisoria deve essere intestata a tutte le imprese concorrenti e associande.

Dovrà inoltre essere resa, a pena di esclusione, dichiarazione espressa comprovante, ai sensi dell'articolo 93, comma 8, del decreto legislativo 50/2016, l'impegno di un fideiussore a rilasciare garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto con le modalità e per gli importi di cui all'articolo 113 del suddetto decreto, in caso di aggiudicazione della gara. Detta norma non si applica alle micro, piccole e medie imprese.

La garanzia, ai sensi dell'articolo 93, comma 9, del decreto legislativo 50/2016, sarà svincolata contestualmente alla comunicazione ai concorrenti dell'aggiudicazione e, comunque, non oltre trenta giorni dalla stessa, salvo il caso che la procedura debba essere riaperta per i casi previsti dalla vigente legislazione.
Si evidenzia che la garanzia provvisoria sarà incamerata qualora l'aggiudicatario si rifiuti di sottoscrivere il contratto ovvero non si presenti senza giustificato motivo alla stipula del contratto stesso, ovvero ancora qualora l'aggiudicatario non fornisca la documentazione necessaria a comprovare la sussistenza dei requisiti dichiarati ovvero qualora la documentazione prodotta o comunque acquisita dalla stazione appaltante dimostri che l'aggiudicatario ha reso dichiarazioni non veritiere.

3) documento comprovante l'avvenuto pagamento del contributo dovuto dai concorrenti all'ANAC, pari ad euro 140,00.
Sono ammesse in via alternativa le seguenti modalità di pagamento della contribuzione:
- on line mediante carta di credito dei circuiti Visa, Mastercard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al "Servizio riscossione" e seguire le istruzioni a video oppure l'emanando manuale del servizio. A riprova dell'avvenuto pagamento, l'utente riceverà la ricevuta di pagamento all'indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione, da stampare e inserire a corredo dell'offerta, all'interno della documentazione amministrativa. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei "pagamenti effettuati" disponibile on line sul "Servizio di riscossione".
- In contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai "lottasti", abilitati al pagamento di bollette e bollettini.
Gli operatori economici che intendono partecipare alla presente gara devono versare il contributo entro la data di scadenza per la presentazione delle offerte. Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata, sarà comunque necessario iscriversi on line al "Nuovo servizio di riscossione, raggiungibile dalla homepage sul sito web dell'Autorità (www.avcp.it) sezione "Contributi in sede di gara" oppure sezione "Servizi".
Tale contributo è dovuto ai sensi dei commi 65 e 67 dell'articolo 1 della legge 266 del 23 dicembre 2005 e della deliberazione dell'Autorità suddetta numero 1377/2016.
Per essere ammessi a presentare l'offerta i concorrenti dovranno inserire nella busta contenente la "documentazione amministrativa", copia della ricevuta di pagamento quale dimostrazione dell'avvenuto versamento del contributo all'Autorità.
Il mancato versamento è causa di esclusione dalla procedura di gara, mentre la mancata produzione della ricevuta del versamento è oggetto di sanatoria previo espletamento della procedura di soccorso istruttorio.
Dovrà essere inserito, inoltre, nell'ambito di tale documentazione, il PASSOE rilasciato dal servizio AVCpass.
Si rammente che l'operatore economico, al fine del rilascio del PASSOE da parte del sistema AVCpass, dovrà accedere al sito: http://www.avcp.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziAccessoRiservato selezionare l'apposito link: AVCpass Operatore Economico, posto sotto il menù "Servizi ad Accesso Riservato" registrarsi e seguire le istruzioni ivi riportate cui si rimanda.


ULTERIORI ISTRUZIONI IN CASO DI AVVALIMENTO:
I concorrenti, singoli, consorziati o raggruppati potranno qualificarsi alla presente gara anche avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto.
A tal fine i concorrenti dovranno produrre, oltre a quanto sopra richiesto, quanto segue, a pena di esclusione:
dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000, attestante l'avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell'impresa ausiliaria;
dichiarazione, sottoscritta dall'impresa ausiliaria, attestante il possesso, da parte di quest'ultima, dei requisiti generali di cui all'articolo 80 del d.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., nonché delle risorse oggetto di avvalimento;
dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui quest'ultima si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata del contratto le risorse organizzative necessarie e di cui è carente il concorrente;
dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria, con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell'articolo 48 del d.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
originale o copia autentica del contratto in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata del contratto.
Nel caso in cui l'impresa ausiliaria appartenga allo stesso gruppo imprenditoriale di cui fa parte l'impresa concorrente, quest'ultima, in luogo del contratto di cui sopra, può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo.
Si precisa inoltre che più concorrenti non potranno avvalersi della stessa impresa ausiliaria e che l'impresa ausiliaria non potrà partecipare in altra forma alla gara.
L'inadempimento a tale prescrizione comporta l'esclusione dalla gara sia dell'impresa avvalente che di quella ausiliaria.
L'impresa ausiliaria dovrà rendere, a pena di esclusione del concorrente, espresse dichiarazioni di cui sopra, compilando e sottoscrivendo il MODULO AUSILIARIA allegato al presente bando, modulo che dovrà essere inserita dal concorrente nella busta contenente la documentazione amministrativa.


ULTERIORI INFORMAZIONI IN CASO DI COSTITUENDO RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI CONCORRENTI

Le imprese che intendono partecipare alla gara in raggruppamento temporaneo o costituendo consorzio ordinario di concorrenti dovranno produrre, a pena di esclusione,singolarmente, le dichiarazioni di cui al DGUE, nonché, congiuntamente, scrittura privata secondo il MODULO PER ATI allegato al presente bando, da cui risulti tale intendimento, con espressa indicazione dell'impresa designata capogruppo e mandataria; il raggruppamento produrrà la cauzione provvisoria di cui al punto 2, con le sopra esposte formalità.
Nel caso di raggruppamento temporaneo di imprese, di tipo orizzontale, i requisiti previsti per l'impresa singola dovranno essere così posseduti:
- il requisito del fatturato minimo annuo, dovrà essere posseduto complessivamente dal raggruppamento; in ogni caso l'impresa mandataria dovrà possedere il requisito in misura maggioritaria.
- Nel caso di raggruppamento di imprese di tipo verticale, l'impresa designata quale mandataria dovrà possedere il requisito del fatturato minimo annuo nella misura percentuale corrispondente alla percentuale delle attività indicate come principali, mentre l'impresa designata mandante dovrà possedere i requisiti nella percentuale rimanente, corrispondente a quella delle attività indicate come secondarie.
- Si rimanda, in ogni caso, alle prescrizioni contenute nel disciplinare di gara.
L'offerta congiunta sarà sottoscritta, a pena di esclusione, da tutte le imprese che intendono raggrupparsi o consorziarsi.
Una stessa impresa potrà presentare una sola offerta, o a titolo individuale oppure come partecipante ad un raggruppamento temporaneo di imprese o consorzio ordinario di concorrenti.


Ulteriori istruzioni in caso di consorzi

In caso di partecipazione di consorzi di cui all'articolo 45, comma 1, lettere b) e c) del decreto legislativo 50/2016 gli stessi sono tenuti a indicare per quale impresa consorziata il consorzio concorra; a queste ultime è fatto divieto di partecipare in qualunque altra forma alla presente gara; la violazione di tale divieto comporterà l'esclusione dal procedimento sia del consorzio che delle imprese consorziate partecipanti.
Sia il consorzio che la/e impresa/e consorziata/e indicata/e quale esecutrice delle prestazioni dovranno produrre singolarmente le attestazioni e le dichiarazioni di cui al DGUE.


CESSIONE D'AZIENDA, TRASFORMAZIONE. FUSIONE E/O SCISSIONE

Nel caso in cui la società concorrente vanti la propria capacità economico finanziaria, tecnica e professionale e la stessa derivi da una cessione d'azienda, trasformazione, fusione e/o scissione e, comunque, nel caso in cui tali atti siano stati effettuati nell'anno antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, il concorrente è invitato ad includere tra i documenti amministrativi richiesti per l'ammissione alla gara, copia autentica dell'atto concernente le modificazioni avvenute.

Tutti i documenti di gara sono visionabili e scaricabili dal sito internet del Comune di Mezzanego www.comunemezzanego.it nella sezione Bandi e Gare e più precisamente all'indirizzo: http://www.comunemezzanego.it/index.php/bandi/cat_view/152-bandi-e-gare/202-bando-gestione-comunita-alloggio .


AGGIUDICAZIONE
L'aggiudicazione della concessione avverrà a favore del concorrente che avrà formulato l'offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell'articolo 95 del d.lgs. 50/2016, sulla base dei criteri e sub criteri di valutazione delle proposte, nonché delle modalità di attribuzione dei punteggi espressamente indicati al punto 18 del disciplinare di gara, cui si rimanda.

Si procederà alla valutazione ed alla eventuale esclusione di offerte anormalmente basse ai sensi dell'articolo 97, commi 3, 4 e 5 del più volte sopra richiamato decreto 50/2016 e ss.mm.ii.

I concorrenti dovranno formulare l'offerta compilando l'apposito MODULO OFFERTA allegato al presente bando di gara, nell'ambito del quale dovranno inserire i propri costi della manodopera riferiti alle attività oggetto della concessione, nonché a pena di esclusione, l'indicazione degli oneri aziendali concernenti l'adempimento alle disposizioni in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, ai sensi dell'articolo 95, comma 10, del d.lgs 50/2016.
L'offerta dovrà essere formulata in cifre ed in lettere e, qualora vi sia discordanza tra l'importo espresso in cifre e quello espresso in lettere, sarà ritenuta valida l'indicazione più vantaggiosa per l'amministrazione aggiudicatrice.
Non saranno ritenute ammissibili le offerte contenenti riserve o condizioni.
Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di un'unica offerta valida, fatta salva l'applicazione dell'articolo 95, comma 12, del d. lgs. 50/2016.
L'offerta presentata vincolerà il concorrente per 180 giorni, decorrenti dalla data di scadenza del termine di presentazione della stessa.

PROCEDURA DI GARA

Si rimanda al contenuto del disciplinare di gara.


MODALITA' DI PRESENTAZIONE

Si rimanda al contenuto del disciplinare di gara.


TERMINE E INDIRIZZO DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

Il plico, formato secondo le istruzioni di cui sopra, dovrà pervenire a mezzo del servizio postale o tramite agenzia di recapito autorizzata o tramite consegna a mano, entro il termine perentorio delle ore 12:00 del giorno 12/07/2018 al seguente indirizzo di ricezione: Comune di Mezzanego, via Cap. Gandolfo, 115 16046 Mezzanego (GE).

L'amministrazione appaltante non è in ogni caso responsabile del mancato o ritardato arrivo a destinazione all'indirizzo di ricezione indicato dei plichi.
Si ribadisce che il mancato recapito del plico all'indirizzo di ricezione nel termine sopra prescritto è causa di esclusione dalla gara.

Oltre tale termine perentorio non sarà valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva alla precedente.
L'invio del plico si intende fatto ad esclusivo rischio dei singoli partecipanti, per cui non saranno accolti reclami in caso di mancato o ritardato arrivo del plico all'indirizzo sopra precisato.

La procedura di gara avrà inizio il giorno 12 luglio 2017 alle ore 15:00 presso una sala del Comune di Mezzanego.

ALTRE INFORMAZIONI

Si ricorda che sul sito istituzionale della stazione appaltante nella sezione bandi di gara, potranno essere inseriti chiarimenti e precisazioni. Pertanto i concorrenti sono tenuti a verificare costantemente eventuali aggiornamenti, senza poter eccepire alcunché in caso di mancata consultazione.
Le risposte ai chiarimenti di particolare interesse per tutti i partecipanti verranno pubblicate fino a tre giorni antecedenti la scadenza del termine di presentazione delle offerte, purché pervengano entro il termine di sette giorni antecedenti la scadenza di detto termine.
Tutte le comunicazioni e gli scambi di informazione tra il Comune di Mezzanego e i concorrenti, ai sensi degli articoli 40, comma 1, e 76, comma 5, del decreto legislativo 50/2016, potranno avvenire via fax o attraverso mail certificata, qualora il concorrente abbia espressamente autorizzato l'invio delle comunicazioni attraverso detti mezzi, altrimenti mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
L'esito della gara sarà pubblicato sul sito del Comune di Mezzanego e su quello della Centrale Unica di Committenza.

Fermi restando i divieti e i differimenti di cui all'articolo 53 del decreto legislativo 50/2016, è possibile la visione e l'estrazione immediata di copia degli atti del procedimento entro il termine di giorni dieci dal ricevimento della comunicazione degli atti stessi cui si intende avere accesso.
Si fa presente che il contratto di concessione non conterrà la clausola compromissoria e le eventuali controversie in ordine all'interpretazione ed all'esecuzione del servizio saranno devolute alla competenza esclusiva del Foro di Genova.
L'aggiudicazione della concessione non equivale a contratto.
Si procederà all'esclusione dei concorrenti dalla gara, senza che sia possibile il ricorso al cosiddetto soccorso istruttorio, qualora si verifichi anche una sola delle seguenti condizioni:
a) nel caso in cui risulti mancante, incompleta o irregolare la dichiarazione circa i costi interni della sicurezza aziendale, relativi agli adempimenti in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, richiesta a corredo dell'offerta economica;
b) qualora, per avere il concorrente incluso erroneamente alcuno dei documenti richiesti per l'ammissione nella busta sigillata contenente l'offerta o per qualsiasi altro motivo sia impossibile prendere visione dei documenti amministrativi prima della busta contenente l'offerta tecnica;
c) qualora l'offerta, trascritta su carta legale, non manifesti chiaramente la volontà dell'offerente, ovvero contenga condizioni non previste dal bando di gara e/o qualora le suddette dichiarazioni non risultino debitamente sottoscritte dal concorrente o dai concorrenti in caso di raggruppamento temporaneo di imprese;
d) qualora il plico e/o le buste interne non pervengano debitamente chiuse, sigillate e controfirmate secondo le modalità prescritte al riguardo dal disciplinare di gara.

I dati raccolti saranno trattati, ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e ss.mm.ii., esclusivamente nell'ambito cui si riferisce il presente bando.

PROCEDURE DI RICORSO

Gli atti definitivi della stazione appaltante sono impugnabili ai sensi del decreto legislativo 2 luglio 2010 n. 104, che prevede il ricorso giurisdizionale al TAR Liguria entro il termine di giorni trenta, decorrenti dalla comunicazione degli atti, oppure dalla piena conoscenza degli stessi.
Autorità competente per il ricorso: TAR LIGURIA via Dei Mille 9 16147 GENOVA tel. 0103762092.

Il presente avviso è stato spedito per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Comunità Europea in data 1.06.2018.

Mezzanego, 31/05/2018
Il responsabile del procedimento
Dott. Piero Lari


 Dove e quando Concessione servizi socio assistenziali

Dove: Mezzanego
Scadenza: giovedì 12 luglio 2018

 Allegati del bando Concessione servizi socio assistenziali

Sito internet: https://appaltiliguria.regione.liguria.it/

 Vuoi essere sempre aggiornato sui bandi di gara di Mezzanego?

Iscriviti alla nostra newsletter eventi!


Indietro

Appalto pubblico Mezzanego Appalti pubblici Mezzanego Bando di gara Mezzanego Bandi di gara Mezzanego Visura camerale Mezzanego

I prossimi bandi in scadenza in Liguria

Gestione impianto sportivo
Città: Genova
Scadenza: 23/07/2018
Affidamento gestione struttura residenziale
Città: Chiavari
Scadenza: 24/07/2018
Servizio di trasporto scolastico
Città: Bordighera
Scadenza: 25/07/2018
Valutazione indipendente
Città: Genova
Scadenza: 25/07/2018
Affidamento servizio asilo nido
Città: Lerici
Scadenza: 25/07/2018
Servizio di ristorazione scolastica
Città: Varazze
Scadenza: 25/07/2018
Servizio di educazione territoriale
Città: Savona
Scadenza: 26/07/2018
Dispositivi per pneumologia
Città: Genova
Scadenza: 27/07/2018
Fornitura protesi mammarie
Città: Genova
Scadenza: 27/07/2018
Accordo quadro
Città: Genova
Scadenza: 31/07/2018




Promuovi la tua attività in internet su L'Angolo Ligure!

CLICCA QUI

puoi registrarti gratis e pubblicare subito le tue offerte promo
In questo sito potrebbero essere utilizzati cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di questi cookie. CHIUDI - LEGGI DI PIÙ